Ricetta piadina senza strutto all’olio d’oliva – Ricetta Vegan

La ricetta della piadina senza strutto con olio è una ricetta semplice e con pochissimi ingredienti che può essere preparate praticamente da chiunque.

La ricetta della piadina senza strutto migliore del web

Per chi ha avuto modo di visitare l’Emilia Romagna, certamente si ricorderà dei numerosi e caratteristici locali denominati “piadinerie” che affollano le strade ed i vicoli, partendo dai centri storici fino ad arrivare alle aree urbane più in centro, deliziando il palato dei turisti con migliaia di piadine farcite in altrettanti modi diversi.

Certo la piadina romagnola verace non è adatta ad uno stile di alimentazione vegana, ma grazie alla ricetta di oggi, scoprirai come è semplice preparare la piadina senza senza strutto all’olio di oliva vegana, che nulla ha da invidiare alla classica ricetta romagnola.

Perché la piadina senza strutto all’olio è migliore delle altre?

Perché la piadina senza strutto oltre ad essere vegana è anche più leggera e digeribile

Eliminando lo strutto dalla ricetta e sostituendolo con l’olio di oliva si ottiene una piadina molto più leggera e digeribile, rispetto a quella classica, senza considerare il fatto che sono molto più etiche ed eco sostenibili dato che per prepararle nessun animale è stato maltrattato.

Inoltre la ricetta è anche senza lievito, quindi nel caso tu sia intollerante al lievito, o semplicemente lo hai terminato non avrai nessun problema per preparare queste piadine.

Piadine senza strutto - Ricetta Vegan

Ricetta piadina senza strutto all’olio d’oliva

Preparazione10 min
Cottura2 min
Tempo totale12 min

Ingredienti

  • 400 g Farina
  • 200 g Acqua Tiepida
  • 50 g Olio extra vergine
  • 10 g Sale

Preparazione

  • Versa all’interno di una ciotola la farina il sale ed aggiungi l’acqua tiepida.
  • Aggiungi l’olio di oliva dopo aver impastando per qualche minuto.
  • Quando l’impasto delle piadine avrà raggiunto una consistenza più solida trasferiscilo su un piano leggermente infarinato.
  • Continua a lavorare l’impasto delle piadine fino ad ottenere un panetto dalla superficie ben liscia.
  • Dividi il panetto in 4 parti uguali.
  • Con un matterello crea dei dischi sottili dal diametro di di circa 20 centimetri.
  • Cuoci le piadine a fuoco medio-alto all’interno di una padella antiaderente.
  • Ricorda di girare le piadine ogni 15-20 secondi così da ottenere una cottura più uniforme su entrambi il lati.

Consigli per la ricetta delle piadine fatte in casa

  • Non cuocere per molto tempo le piadine, altrimenti diventeranno croccanti e sarà difficile dargli la forma a libretto caratteristica.
  • Una volta cotte le piadine all’olio potranno essere conservate all’interno di un contenitore chiuso e consumate entro 3 giorni.

Se hai qualche dubbia sulla preparazione della ricetta non esitare a scriverlo nei commenti, sarò felicissimo di aiutarti.


Strumenti più utilizzati su sfizioveg

KitchenAid 5K45SSESL Robot da Cucina
KitchenAid 5K45SSESL
Spatola Silicone Set da 4
Spatola Silicone Set da 4
Bosch MSM67170
Frullatore ad immersioneBosch MSM67170
instagram

Hai preparato la ricetta?

Menziona @SfizioVeg o tag #SfizioVeg!

       

Ciao, il mio nome è Mirko e ti do il benvenuto sul mio blog di ricette vegan. Non mi definisco certo un professionista della cucina, tuttavia mi impegno il più possibile per preparare piatti unici e golosi ma sopratutto sfiziosi e diversi dal solito per condividerli con te.


Guarda la mia ultima VIDEO RICETTA


Cheesecake Oreo – La ricetta vegana definitiva

           

Crema di avocado – Ricetta buonissima

Scrivimi un commento

  1. Belle le tue piade… pensi si possano tenere un po’ più spesse duranta la stesura? Sembrano anche belle morbide, perfette da arrotolare.. ;-)Rispondi
    • Ciao Niki, Credo che il risultato finale non cambi di molto aumentando lo spessore, credo però che dovranno cuocere qualche secondo in più. Fammi sapere il risultato e continua a seguirmi Rispondi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.