SfizioVeg.com
Ricette Sfizi

Ciambelle calabresi senza patate: Alias Cuddruriaddri, cullurielli o grispelle

Ciambelle calabresi, cuddruriaddri, cullurialli o anche grispelle, sono solo alcuni dei tanti nomignoli che vengono associati alla ricetta che scoprirai oggi.

Scopri come preparare le ciambelle calabresi senza patate, uno squisita ricetta tradizionale semplice e gustosa

Le ciambelle calabresi oppure cuddruriaddri, non sono altro che delle semplici ciambelle lievitate preparate solo con farina e acqua o in alternativa con le patate bollite e schiacciate.

Questo è un piatto tipico calabrese che come credo avrai già capito, ha tanti nomi, che gli vengono attribuiti in base al “dialetto” della zona geografica nel quale vengono preparati, ma alla fine, tutti questi appellativi convergono in un unica ricetta (o variante) che indica appunto  la preparazione di queste buonissime ciambelle fritte .

Ricetta ciambelle calabresi senza patate


Preparazione: 30 Minuti  |  Cottura: 5 Minuti  |  Porzioni: 4-6  |  Difficoltà: Media


Ingredienti

  • 500 g Farina 0
  • 500 g Farina manitoba
  • 750 g Acqua
  • 5 g Lievito di birra
  • 30 g Sale
  • 1-2 Litri di olio di semi per la frittura

Preparazione

  1. Per prima cosa scogli il lievito di birra all’interno di una ciotola con l’acqua e inizia ad aggiungere piano piano la farina.
  2. Fai incorporare per bene tutta la farina e infine aggiungi il sale.
  3. Continua a lavorare l’impasto per almeno 15 minuti in modo da favorire una buona formazione di glutine nell’impasto.
  4. Trascorso il tempo necessario versa l’impasto all’interno di un contenitore con il coperchio e conservalo a riposare in frigorifero per almeno 4 ore.
  5. Dopo le 4 ore in frigorifero, dovrai lasciar lievitare ancora l’impasto delle ciambelle calabresi a temperatura ambiente per almeno altre 2-3 ore.

Se vuoi diminuire i tempi di lievitazione puoi raddoppiare la dose di lievito di birra e lasciare lievitare l’impasto per 2 ore a temperatura ambiente.

Ciambelle calabresi senza patate-7

Prepariamo le ciambelle calabresi

Dopo che l’impasto dei cuddruriaddri sarà ben lievitato potrai finalmente formare le ciambelle e friggerle in olio bollente.

Solo un ultima raccomandazione prima di iniziare, e cioè ti consiglio di non strizzare troppo l’impasto con le mani quando formerai le ciambelle, altrimenti rischierai di rovinarlo e il risultato finale non sarà quello desiderato, quindi lavoralo delicatamente 😉.

  1. Versa in una casseruola l’olio e fai arrivare a temperatura.
  2. Ungiti le mani con un po di olio (l’impasto sarà molto appiccicoso) e inizia a “prelevare” delle palline d’impasto con il quale formerai le ciambelle.
  3. Immergi la ciambella appena formata e utilizzando il manico di un cucchiaio di legno effettua delle rotazioni all’interno della ciambella stessa in modo da formare un foro perfettamente rotondo.
  4. Dopo qualche minuto di cottura rigira la ciambella sull’altro lato al fine di terminare la cottura da entrambi i lati.
  5. Una volta che la cottura della ciambella sarà ultimata, ponila su della carta assorbente per eliminare l’olio di cottura in eccesso e lasciala raffreddare un pò prima di servirla.

Consigli

Se vuoi dare un “dolce” tocco finale alle ciambelle calabresi puoi rigirarle nello zucchero quando sono ancora calde, in pratica subito dopo averle tolte dalla carta assorbente, i tuoi bambini gradiranno molto questa variante golosa.

Ti ricordo inoltre che se hai qualche dubbio sulla preparazione delle ciambelle calabresi non esitare a scriverlo nei commenti, sarò felicissimo di aiutarti.

Potrebbero Interessarti Anche

2 Commenti

  • Rispondi
    Vittoria
    10 agosto 2017 at 9:14

    Cullurialli con un aspetto semplicemente favoloso. Bellissime foto. Da provare

Rispondi

Iscrivimi alla newsletter

📗10 Ricette Vegan Facili e Veloci 
Scarica Gratis il Ricettario
Ed Inizia subito a preparare dei piatti buonissimi! 
Scarica la tua copia gratuita 
close-link